Posted by
Monumenti ed escursioni

San Leo, detta e conosciuta come Montefeltro, si trova a 32 chilometri da Rimini a 583 metri di altezza e per questo è anche considerata una meta romantica. Si trova ubicata su un enorme masso roccioso e tutt’intorno è invalicabile. Per accedere occorre percorrere la sola strada possibile tagliata nella roccia.

Da evidenziare che la città ospitò Dante e San Francesco d’Assisi e nel forte, trasformato in prigione durante il dominio pontificio, furono rinchiusi il Conte Cagliostro e Felice Orsini.

Ma il vero vanto di San Leo, è sicuramente il patrimonio che ad oggi conserva: la Pieve preromanica, il Duomo romanico lombardo del sec. Xll, il Forte; il Museo di Arte Sacra recentemente allestito nel Palazzo Mediceo.

Il panorama è davvero da perderci il fiato, si possono ammirare i monti circostanti e la vallata del Marecchia fino al mare.

Ma San Leo è anche un punto di riferimento per gli amanti dello sport in quanto dotata di impianti sportivi, campi da calcio, campi da tennis, vola a vela (aliante), mentre dalle rocce del monte San Severino, è possibile decollare con il parapendio.

La Fortezza di San Leo è posta nel punto più alto di una piastra rocciosa circoscritta da pareti verticali e rappresenta la principale emergenza architettonica all’interno del borgo di San Leo, uno dei borghi più belli di tutta Italia. La Pieve è l’edificio più alto e raccoglie tutto intorno il nucleo della città medievale.

Da visitare i Musei e Gallerie d’Arte, come il Museo d’Arte Sacra, situato nel palazzo Mediceo, espone dipinti, sculture lignee e arredi dal XIV al XVII secolo, provenienti dai luoghi di culto del territorio, ed il Museo della Fortezza il quale raccoglie un’ampia documentazione sui protagonisti della storia di San Leo, da Berengario ai Montefeltro, e una mostra di armi e armature dal XIV al XIX sec.; si possono visitare le celle dei detenuti, tra cui quella di Cagliostro.